L’Avvocato pensa ad un piano di ristrutturazione del debito invece della chiusura

Ago 2, 2019 |

Può capitare che un’impresa possa finire in una situazione finanziaria difficoltosa per diverse motivazioni, tuttavia l’Avvocato a Roma ti consiglia di ricominciare da capo tramite una ristrutturazione anche se vi è insolvenza.

Vi sono molte attività commerciali ed imprese che anno dopo anno sono obbligate alla chiusura forzata per causa maggiore, tuttavia è consigliabile effettuare una ristrutturazione.

Tutto ruota sul fatto di riuscire a convincere i creditori a concedere una dilazione di pagamento più lunga, perché vi saranno per lui dei vantaggi maggiori in merito a quanto si sta per mettere in pratica con la propria impresa.

Allora Avvocati Roma può essere una chiave di ricerca utile ad intercettare professionisti del settore che siano in grado di riorganizzare i debiti e le altre esposizioni finanziarie con un piano di azione che può essere pianificato per rimanere in attività con l’ausilio di professionisti specializzati in questa materia.

L’Avvocato sostiene di concentrarsi sull’obiettivo: Un percorso finanziario sostenibile

Per beneficiare di un vantaggio concreto, si deve avere lo scopo di ristrutturare i propri obblighi in modo che possano passare su solide basi finanziarie e intraprendere un percorso sostenibile da quel momento in avanti.

Ad esempio se il problema consiste in un flusso di cassa limitato, si avranno certamente ancora dei problemi dopo la chiusura, quindi nel caso si smettesse temporaneamente di pagare tutte le carte di credito e si saldassero i creditori garantiti, varrebbe questa opzione? Aiuterebbe a risolvere, almeno momentaneamente ed in parte la situazione ed aiuterebbe l’impresa a risollevarsi? Si avrebbero dei profitti?

L’Avvocato consiglia un piano di ristrutturazione che deve essere “confermato”

Il processo di ristrutturazione è notoriamente complesso ed in generale, tutto dipende dall’approvazione del piano da mettere in atto. Esaminare nei dettagli una proposta di ristrutturazione fatta da una società debitrice al fine di determinare se soddisfa tutti gli standard pertinenti è una consulenza specializzata che deve essere effettuata a priori da professionisti di settore con l’ausilio di Avvocati specializzati in quest’ambito.

Sarebbe più opportuno ottenere un piano consensuale in modo che i creditori votino a favore in anticipo, quindi è più facile ottenere una conferma anche in sede giudiziale.
Dopo aver sviluppato un piano di azione, sarebbe necessario mettersi d’accordo con il creditore maggiore per una negoziazione, su un eventuale calo di interessi, piuttosto che un periodo di tempo più lungo per la restituzione del debito, dopodiché sarà opportuno prendere accordi anche con gli altri e comunque non è necessario che tutte le parti siano d’accordo con il nuovo piano di ristrutturazione.

In ogni caso,
il piano di ristrutturazione dovrebbe essere:

sviluppato in buona fede
fattibile, con un’alta percentuale di possibilità di riuscita
una condizione migliore nell’interesse dei creditori
equo per le diverse classi di creditori

Senza alcun ombra di dubbio questa tipologia di soluzione adatta per chi vuole ripartire, è un’attività lunga laboriosa e dunque anche costosa, da elaborare con molta attenzione, il risultato ovviamente si vedrà nel giro di mesi/anni, perché di certo è inevitabile che possa accadere magicamente, senza la più accurata pianificazione.

Posted in: Comunicati | Tags: ,

Comments are closed.