Cercare donne online su Solo per Sesso

Giu 12, 2014 |

vanessa sex

Devo ringraziare il sito Solo per Sesso se oggi ogni volta che lo desidero, riesco ad organizzare un incontro con donne (spesso) belle, raffinate ed affamate di sesso.

Vago spesso su Internet alla ricerca di qualcosa di eccitante. Sono un tipo molto intrapendente che di solito non si ferma davanti a nulla, figuriamoci quando ho voglia di fare all’amore!

Mi sono imbattuto qualche mese fa nella community di incontri http://www.solopersesso.net e subito il mio intuito ha capito che quel posto virtuale era fatto proprio per me. C’erano donne  in cerca di sesso di ogni città e regione. Le foto erano state scattate in posizioni provocanti, con biancheria intima merlettata e di classe, le scarpe a spillo spuntavano su quei letti con le lenzuola di raso nero e meravigliosi seni  si affacciavano da reggiseni a balconcino neri e sexy.
Lo ammetto, sul sesso ho gusti un pò particolari, non amo il sadomaso ma ci vado vicino. Mi piacciono quelle donne che durante l’incontro prendono iniziativa, non quelle smielate e dolci, amo il dolore fisico che piano piano conduce al piacere, adoro i tacchi a spillo e le donne che le calzano.

Una fotografia in particolare attirò la mia attenzione.

lingerie

Innanzitutto mi iscrissi al sito ed inserii una delle foto più belle del mio repertorio di macho. Stavo molto bene in quella foto scattata l’estate scorsa al mare. Ero biondo, abbronzato e muscoloso e credo che alle donne facessi un certo effetto. Inserii i miei dati sulla bacheca e scrissi nelle mie affinità sessuali quello che cercavo realmente. Non sono il tipo che nasconde io, anzi, mi piace essere sincero fino in fondo. Visionai ad una ad una tutte le foto delle ragazze presenti sul sito ma una in particolare attirò la mia attenzione, posso dire che mi lasciò quasi folgorato da tanta bellezza ed eleganza. La donna era vestita con abitini succinti in pelle borchiata e al collo aveva un collarino nero con punte acuminate ma quello che mi fece soffermare sulla sua foto fu un frustino particolare che aveva tra le mani, realizzato con delle frange morbide ed un impugnatura rigida, e sì, cercava un incontro per sesso.
Quella donna mi colpì, mi ammaliò, la desideravo ne ero certo. Visionai le sue generalità e la zona dove viveva. Non era lontana dalla mia città, potevo organizzare un incontro.

Nella chat il primo approccio.

Le chiesi l’amicizia e lei rispose subito e mi invitò in chat. Fortunatamente non sono timido e le spiegai subito che sono sposato, che ho una moglie che ama scopare solo con ‘La posizione del missionario’ e che amo essere maltrattato durante il rapporto. Lei non sembrò stupita anzi, mi parve quasi avvezza a questo tipo di situazioni particolari. Non scrisse molto ma rispondeva quasi a monosillabi alle mie richieste. Pensai fosse disturbata dalle mie pretese ma in fondo era stata lei che si era iscritta al sito di incontri per sesso quindi mi sentivo quasi in dovere di farle certe richieste. Non passammo giorni e giorni a chattare inutilmente ma prendemmo appuntamento per il pomeriggio successivo. Sarei andato io nella sua città e le spiegai che avrei prenotato una camera. Ci demmo appuntamento in un noto bar del centro e terminammo qui la discussione.

Non mi aspettavo niente di eccitante ma mi sbagliavo.

coppia-e-seduzione

Arrivai con un leggero ritardo. Lei era seduta ad un tavolino che sorseggiava un drink. Era piccola, rotondetta, vestita completamente in pelle. La minigonna lasciava intravedere delle coscie ben tornite avvolte in calze a velo nere e gli stivaloni lunghi fino al ginocchio, avevano dei tacchi a spillo vertiginosi.
Ai suoi piedi una valigetta di pelle nera. Ci guardammo, si presentò e andammo subito via.
Non avevo intenzione di perdere tempo anzi, già pregustavo ore di amore libidinoso.
In macchina parlò poco ma mi guardava come se mi studiasse. Mi metteva quasi a disagio!

Ore d’amore infuocato.

Arrivammo in hotel e ci diedero una camera. Fu lei a prendere l’iniziativa. Mi spogliò quasi con violenza. Aprì la sua valigetta nera e ne estrasse un paio di manette poi mi ordinò di mettermi a carponi e legò i miei polsi alla spalliera del letto. Raccontarvi quello che successe dopo sarebbe troppo difficoltoso per me. Vi dico solo che un dolore mescolato ad un piacere infinito, si impadronì del mio corpo e quando cominciò a frustarmi sulle natiche e sulla schiena con lo stesso frustino a frange della foto, esplosi in un orgasmo senza eguali. Da un incontro di solo sesso non mi sarei mai aspettato tanto.
La riaccompagnai al punto di incontro e le dissi solo ” Grazie”.

Ancora inebriato da tanta trasgressione, arrivai a casa. Mia moglie era già a letto quando mi sedetti sulla sponda e cominciai a spogliarmi. Mi domandò ” Cos’hai dietro la schiena, sei tutto rosso?”. ” Niente” risposi io “ho urtato inavvertitamente contro la fresa in azienda”. ” Cos’è la fresa?” mi domandò ed io guardandola dolcemente negli occhi le dissi ” Oh, niente…è solo un attrezzo con le frange”. Lei mi guardò e si girò sorridendo avvinghiata nel suo pigiamone di pile con la chiusura lampo tirata fino al collo.

Conclusioni

Tra i tanti siti per scopare presenti sul web, questo è quello che vi consiglio. Da quando sono iscritto organizzo mediamente circa 6 incontri per sesso al mese.

E’ un ottimo investimento per la vostra felicità e per appagare i vostri desideri più trasgressivi e disinibiti… e in fondo è solo un social come può essere Facebook!

Posted in: Comunicati

Comments are closed.