Il sesso e le fantasie erotiche: come, quando e perché

Apr 13, 2018 |

Le fantasie erotiche ci sono sempre state e ci saranno sempre. A rivelarlo sono gli studi effettuati sul tema, ma anche la semplice psicologica umana che ha bisogno di trovare delle vie d’uscita dalla routine e dalla normalità. Molto tempo fa erano semplicemente dei tabù che le persone reprimevano cercano di non peccare e di mantenersi puri e casti. Oggigiorno le fantasie sessuali vengono accettate più facilmente sia dagli uomini che dalle donne. Il motivo è semplice: avere delle fantasie in tema erotico aiuta a mantenere il bilancio psicologico. Le fantasie sessuali, inoltre, sono ottime per aumentare il desiderio e sviluppare la propria sessualità, nonché le idee in tema.

Il tutto fa parte dell’essere umano: non può considerarsi come un qualcosa al di fuori dello stesso. Ognuno, del resto, ha i propri desideri e volontà. Sono dei sassolini nelle scarpe che bisogna togliersi, prima o poi. Certo, osservando l’intera situazione da esterni è facilmente possibile pensare che una fantasia erotica non sia altro che una semplicemente rappresentazione di fantasia dei desideri, che possono essere consci o inconsci. Per dirla brevemente: è possibile avere dei particolari desideri senza nemmeno sapere di averli. Le fantasie, – un insieme d’idee, immagini e sentimenti, – sono in grado di generare un’emozione sessuale che si traduce in un’eccitazione da non poco. Ovviamente non si tratta di un fatto che riguarda solo e soltanto il sesso, ma in genere il piacere o il desiderio ad avere qualcosa. Non a caso il termine che Freud usava per descrivere l’immaginazione era proprio “phantasie”: la creazione di una realtà interiore che produce degli effetti sul cervello umano.

Le fantasie sessuali: ci sono persone che non ne hanno?

numeri porno
Parlando delle fantasie sessuali viene naturale pensare che alcune persone non ne hanno, mentre le altre ne hanno persino troppe. In realtà è dimostrato che proprio tutti hanno delle fantasie sessuali. Per non averne bisognerebbe essere asessuali o completamente privi di una qualsiasi forma di libido. Le fantasie erotiche sono presenti praticamente in tutte le età, ma si possono manifestare in modo più o meno cosciente. Altresì tali fantasie possono essere più o meno esplicite, a seconda delle conoscenze sessuali della persona.
Si stima che non vi esistano delle differenze quantitative per quanto riguarda le fantasie tra gli uomini e le donne: entrambe ne hanno in modo uguale. La differenza principale sta nel modo di approcciarsi a queste fantasie. Gli uomini, difatti, ne parlano in maniera più libera e svogliata, senza vergognarsi. Per questo sono più inclini a realizzare le proprie fantasie sessuali, visto che spesso e volentieri piacciono anche alle donne. Queste hanno delle proprie fantasie sessuali, radicalmente diverse da quelle degli uomini, ma raramente ne parlano in modo aperto.

Dove nascono le fantasie erotiche?

Sono un fenomeno sicuramente molto affascinante e naturale, ma gli studi fatti in merito sono ancora troppo pochi per dire con certezza dove nascano le fantasie erotiche. La medicina è sicura che avere delle fantasie sessuali sia sintomo di un’ottima salute psichica e che nascono da un desiderio inconscio legato alla psicologia della persona. Secondo Freud, che ha contribuito tantissimo allo sviluppo della psicologia sessuale, le fantasie erotiche si sviluppano nel periodo dell’adolescenza a partire dalle prime masturbazioni. Secondo altre celebri personalità, la nascita delle fantasie sessuali è da ricercarsi addirittura nell’età dell’infanzia, verso i 6 anni circa.

Le fantasie sessuali sono utili?

Il mondo reale è pieno d’imperfezioni e di bruttezze: la fantasia serve proprio a correggerle. Grazie alla propria fantasia le persone diventano in grado d’isolarsi dal mondo reale con tutti i suoi problemi, almeno per qualche attimo. Le fantasie servono proprio per regalare alla persona uno spazio in cui questa può sentirsi perfetta, avere a propria disposizione tutti gli strumenti di cui potrebbe avere la necessità e di realizzare ogni propria necessità, per l’appunto. Con le fantasie si riesce a raggiungere un solido compromesso tra la realtà e il sogno. Si superano i divieti, si realizzano le pulsioni: si commette un’evasione dalle logiche e realtà pre-imposte. Per questo le fantasie sessuali sono da vedersi al più come un’interessante valvola di sfogo che permettere di scaricare le insoddisfazioni morali e sociali, abbassare lo stress e sentirsi più rilassati.
Inoltre, come dice anche la scienza, le fantasie sessuali sono degli afrodisiaci potentissimi. Difatti sono in grado di arricchire e risvegliare il desiderio in un rapporto sessuali, oltre che a esprimere in modo pieno la propria sessualità. Servono, insomma, da catalizzatore in quel che è una relazione sessuale in pieno stile.

Quali sono le fantasie sessuali più diffuse?

Sono delle scene erotiche più popolari oppure quelle che esprimono dei desideri sessuali più energici. Tali fantasie possono venire in mente durante la giornata oppure in un momento di relax. Si formano seguendo la nostra psicologia umana.
Le fantasie più diffuse sono il sesso in un luogo pubblico oppure selvaggio, come un deserto. Ovviamente ci si immagina spesso di far sesso con una persona in particolare, ovvero con un uomo/donna celebre, con un’amica, un collega oppure uno sconosciuto. Senza dimenticarsi di un must: il rapporto sadomaso con l’uso di catene, manette, cibo e così via. Ovviamente, molte fantasie riguardano delle situazioni particolari: il sesso a 3, il FFFM, l’harem e così via. In genere le fantasie degli uomini sono più violente di quelle delle donne.
Alcune fantasie disturbano…
Lo stupro, la violenza, il sadismo sono tutte delle fantasie incoscienti che derivano dalla paura. La presenza di queste fantasie è spiegabile con l’attivazione di alcuni processi di difesa. Fino a quanto le fantasie di questo genere restano troppo deboli, sono da considerarsi “normali”. Tuttavia, qualora divenissero troppo forti, bisognerebbe parlarne con un professionista. Di certo conviene mettere in pratica tutte le fantasie, pur ricordandosi che il partner dev’essere consenziente e mai forzato.

Condividere le fantasie sessuali

Spesso ci si chiede se conviene condividere le fantasie con il proprio partner, amici o famiglia. Svelare i segreti più nascosti non è mai facile, perciò dipende dall’obiettivo che si vorrebbe raggiungere. Se le fantasie possono rinvigorire la vita di coppia, perché non farlo?

Articolo offerto da: http://numeroporno.it/

Posted in: Comunicati

Comments are closed.