La boutique in franchising con il vero made in italy è la nuova frontiera anticrisi

Giu 15, 2012 |

Se ancora ce ne fosse bisogno, lo ribadiamo: una risposta alla crisi in Italia c’è. La sta dando una parte della moda italiana fatta da giovani imprenditori che credono nel loro paese e nelle loro tradizioni.

Si perché il made in italy regge e reggerà sempre a tutte le crisi se sappiamo cambiarlo e adattarlo alle nuove esigenze e alle nuove regole del mercato.

Queste nuove esigenze di oggi si chiamano franchising, retail, conto vendita ecc..

Ecco quindi il segreto : produrre con nuovi sistemi organizzativi basati sulla rapidità e sulla logistica integrata il nostro valore, ovvero un abbigliamento fatto da italiani, con la creatività nostra e la cura ai particolari che solo noi sappiamo dare.

Questo spiega il successo di alcune aziende fenomeno come le hanno definite qualche settimana fa illustri riviste del settore, che hanno coniugato in modo perfetto  la crescita, il prodotto, il franchising e i numeri.  In poche parole un modello di successo saldamente ancorato alla “tradizione Italia”.

Tra questi Annaelle Fashion azienda che nel giro dell’ultimo anno ha incrementato di parecchie centinaia di migliaia di euro il suo giro d’affari, facendo lavorare italiani con prodotti italiani in boutique franchising di grande appeal.

Venezia, Bologna, Modena, Manfredonia, Spoleto e prossimamente Milano, Roma  e altre importanti città del nostro paese, sono solo un piccolo esempio e un grande stimolo di come una rete moderna di punti vendita se seguite da solidi e moderni principi con un prodotto veramente giusto per prezzo e qualità possono portare a un successo senza precedenti. Anche nei momenti di crisi.

Posted in: Comunicati | Tags: , , , , , , , ,

Comments are closed.