Le coppie francesi a caccia di nuovi stimoli intimi scovano Sixlove con google.fr

Nov 14, 2012 |

L’importanza di una buona vita sessuale è da sempre una delle ricette salva coppia e da un sondaggio pare che la crisi dal settimo anno si sia anticipata già al terzo! Trovare un buon equilibrio di coppia pare passi inevitabilmente attraverso una vita intima soddisfacente. Compito di ciascuno dei partner è quindi quello di prestare attenzione ai momenti di calo della passione e del desiderio per evitare l’inevitabile rottura! Il web ci fornisce sempre dati di ogni tipo su ciascuno argomento si vada a trattare, così un sondaggio commissionato dalla Warner Brothers per l’uscita di una nuova commedia riporta quale risultato situazioni killer come aumento del peso che ci fanno apparire meno appetibili, russare, coinvolgere troppo la famiglia di origine – in particolare i suoceri – nel proprio menage di coppia (figuriamoci le suocere italiane!!!) ma non meno importanti biancheria intima indossata e nientedimeno tagliarsi le unghie sul pavimento del bagno! Non parliamo della media di attività sessuale tra le coppie che da 3 volte a settimana precipita sensibilmente entro i 3 anni, sicuramente a causa di una vita stressante, orari di lavoro estenuanti, figli e preoccupazioni anche economiche. Maggiori coccole e attenzioni verso il partner e del tempo di qualità per la coppia lontani da suoceri invadenti e problemi quotidiani potrebbe essere la chiave per ritrovare un pochino di romanticismo e un sano interesse al sesso. Certo non tutti possono concedersi pause davvero lunghe, soprattutto durante l’anno; corre in aiuto così alle coppie in crisi la formula degli hotel dell’amore Sixlove che con la loro filosofia ludica non possono che favorire una ripresa di una sana vita di coppia fatta anche di un pizzico di trasgressione dalla routine. Un transito dell’amore fatto di sole 4 ore nelle suite a tema d’ispirazione fantastiche e corredate di zone wellness assolutamente private generano nei clienti un nuovo stimolo a prendersi cura del proprio partner. Tra dieci cose da evitare per non uccidere la vita sessuale sono elencate con maggior assiduità: parlare serenamente e apertamente con il partner di sesso, desideri e quanto ci piace o ci preoccupa sull’argomento. Dare spazio al sesso cercando il proprio equilibrio ma impostando un tempo da dedicare alla propria intimità (magari non proprio calendarizzandolo ma impegnandosi a trovare il giusto intimity time per rimanere sempre connessi col proprio partner! Niente di meglio allora di una capatina in una stanza a tema Sixlove prenotabile per tempo o lasciata all’improvvisazione dopo una cena che accenda il desiderio!). Ricordarsi poi che il sesso deve comunque divertire e non essere un momento di prestazione a tutti i costi creando tensione in entrambi: godersi il viaggio e le variabili che possono portare al picco maggiore del desiderio ma senza un’attenzione maniacale ai tempi e ai numeri che andrebbero lasciati agli adolescenti alle loro prime esperienze. Evitare di trascurarsi e lasciarsi andare è sempre un valido suggerimento per entrambi i sessi, che dovrebbero continuare a prendersi cura di se per la propria autostima e anche per dare un segnale di voler essere ancora desiderati dal partner. Dunque sbarbarsi, depilarsi e infilarsi uno dei propri capi intimi e non solo migliori può essere la partenza per arrivare in una delle Destinazioni a tema dei Motel Sixlove dove farlo strano o semplicemente riscoprirsi desiderati dal proprio partner tra risate e coccole. Da evitare talvolta anche troppo romanticismo perché il sesso è un istinto primario atavico e molto più animalesco di quanto si credi (al riguardo molte Destinazioni a tema come la triviale Grotta Giurassica o la suite Jawa che ci evoca una vera e propria Jungla sono state proprio studiate per tirar fuori il proprio io più istintivo che mai muore ma è semplicemente sopito in noi!). Indiscutibile poi che la monotonia uccide già al solo pensiero la vita sessuale di coppia, al bando quindi comportamenti preconfezionai e stili troppo uniformi di approcciarsi al sesso! Apportare piccoli cambiamenti come scegliere diversi momenti della giornata da dedicare alla propria intimità, fare sesso non in camera da letto, raccontarsi e condividere fantasie erotiche e desideri nascosti, leggere insieme romanzi e racconti erotici. Insomma le variabili sono davvero molte e richiedono meno impegno e attenzione soprattutto se si evitano bugie e false scuse a se stessi e all’altro. Non farsi fagocitare poi dalle sole responsabilità di famiglia e dai propri figli laddove se ne abbiano… Non resta dunque davvero – almeno per le fortunate coppie sabaude – di mettersi in ghingheri, prenotare una suite a tema in uno dei due gate della prima Love Company italiana (dopo aver sistemato i bambini da amici di fiducia o con la propria tata) e di qualunque giorno o ora si tratti riscattare la propria intimità di coppia da un terreno scivoloso fatto di noia, routine e disattenzione che può portare alla rottura dei propri equilibri!
Francesca Ruiz

Posted in: Comunicati | Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.