Quali Suv usati vorresti a Milano? Dacia Duster Brave limited edition può fare al caso tuo

Lug 22, 2014 |

Sono i Suv usati a Milano quelli che si vedono circolare per le strade, quelli che vengono parcheggiati di fronte alle scuole dei propri figli, oppure presso i supermercati, proprio così, le voglie degli automobilisti della city capoluogo lombardo, sono rivolte verso questa tipologia di mezzo, allora diamo un’occhiata in casa Dacia per questa novità esclusiva.

La casa automobilistica rumena si prepara a fronteggiare la concorrenza con un Suv “limited edition”, disponibile in soli 100 esemplari, contraddistinto dal ricco equipaggiamento, chiaramente in controtendenza rispetto ad un passato caratterizzato da praticità ed austerità. Persino la vettura rumena, che prende il nome di Dacia Duster Brave ha finito per lasciarsi contagiare dalla voglia di raffinatezza.

Trovare Suv usati a Milano di questo modello, sarà dura, soprattutto nei prossimi mesi, perchè è presente da poco sul mercato italiano, comunque abbiamo avuto l’irresistibile opportunità di provarla su strada, godendo appieno del 1.6 benzina dCi da 110 cavalli, un’unità sicuramente meno avanzata dal punto di vista tecnologico e “divertente” rispetto all’ultimo 1.2 Tce, ma che nonostante ciò si è rivelata in grado di offrire buone prestazioni, grazie ad un 4 cilindri estremamente resistente. La vettura rumena è dotata di un sistema di trazione integrale tanto valido quanto efficace, del tutto identico a quello montato sulla Nissan X-Trail, formato da un classico retrotreno con differenziale autoboloccante. Chi lo desidera, potrà beneficiare della modalità 4 X 2 Auto, che va a ripartire la coppia sui due assi automaticamente e della modalità Lock, che, invece, permette di trasferire il 50% della coppia al retrotreno. Il selettore è situato ai piedi della plancia e permette al guidatore di selezionare la modalità che preferisce; per quanto riguardo l’altezza da terra, questa è di ventuno centimetri, gli angoli di attacco e d’uscita, invece, misurano rispettivamente 29.3° e 34.9°.

Nel corso del nostro test su strada, abbiamo avuto modo di comprovare che il Suv rumeno non conosce la parola crisi anche di fronte agli ostacoli più ostici ed impervi: la vettura non perde trazione anche nel percorrere una fitta coltre di neve e il cambio a 6 rapporti presenta una marcia molto corta, in grado di assicurare il giusto brio durante l’accelerazione. Prestazioni eccellenti anche in condizioni classiche (guida in autostrada). Durante i 350 chilometri percorsi, abbiamo avuto modo di comprovare la bontà delle sospensioni, dotate di un sapiente settaggio che finisce con il conferire un’ottima stabilità alla vettura. Pur non abbondando nel “molleggio”, l’auto si è rivelata essere in grado di tenere bene anche nelle curve affrontate a velocità elevata e di arrestarsi efficacemente anche dove l’asfalto stradale lasciava a desiderare; lodevoli anche frizione e cambio.

Per quel che riguarda la dotazione, il Suv rumeno ha di serie: vetri elettrici anteriori e posteriori, climatizzatore, ESP, fendinebbia, sensori di parcheggio posteriori, barre al tetto satinate, scarico cromato, pedana laterale, connettività Bluetooth e navigatore satellitare (schermo da 7 pollici).

Insomma, tanta tecnologia e maggiore eleganza rispetto al passato, tuttavia, le ultime implementazioni della casa automobilistica rumena non cambiano la natura del Suv, ancora imbattibile per quel che concerne competitività sul mercato, comfort e robustezza; non a caso stiamo parlando della vettura più venduta nel 2013 nella classifica interna del gruppo Renault.

Posted in: Comunicati | Tags: , ,

Comments are closed.