Trattamenti estetici: ringiovanire senza bisturi

Gen 21, 2016 |

L’avanzamento delle conoscenze scientifiche e delle loro applicazioni dirette sull’estetica ha fatto sì che oggi, per essere belle e ritrovare la propria giovinezza, non si debba necessariamente ricorrere al bisturi o alla chirurgia invasiva.

Si sa che soprattutto nella donne, ma anche negli uomini, il processo di invecchiamento cutaneo rappresenta un vero e proprio centro di interesse universale, specialmente quello localizzato al viso, prima zona d’impatto visivo e di esposizione estetica nella socializzazione. La comparsa di rughe d’espressione e di rughe da senilità diventa un nemico da combattere ininterrottamente ma spesso con scarsi risultati.
Per fortuna esistono specifici trattamenti estetici viso in grado, non solo di minimizzare il problema quando ormai pregresso, ma anche di eliminarlo del tutto quando ancora agli esordi.
centro medicina estetica

La medicina ed i trattamenti estetici per il corpo

La medicina estetica è in grado di migliorare la qualità cutanea e, conseguentemente, la qualità di vita di una persona che ne soffre il disagio, con tecniche mininvasive, efficaci e durature.

Un esempio di trattamento utile allo scopo è l’innovativo Madonna Lift, una tecnica di lifting oculare che riduce il rilassamento palpebrale, sostituendo perfettamente la soluzione chirurgica della blefaroplastica. I vantaggi sono vari perché, non solo il trattamento garantisce un miglioramento estetico visibile otticamente già dopo la prima seduta, ma evita anche tutte le conseguenze di un regolare intervento di chirurgia plastica: potenziali infezioni, terapie da seguire, convalescenza, dolore post-operatorio e così via. Questo speciale Madonna Lift si basa sull’emissione di laser frazionato di CO2 (anidride carbonica), stimolando la produzione di nuovo collagene, la contrazione di quello pre-esistente e l’aumento dell’attività dei fibroblasti, con il risultato di rughe perioculari ridotte, sollevamento delle palpebre ed eliminazione delle odiatissime zampe di gallina.
Sostanzialmente questo tipo di intervento è consigliato quando lo sguardo appare spento e stanco per effetto del rilassamento della pelle che circonda l’occhio; per questo tipo di inestetismo viene solitamente consigliato un intervento di blefaroplastica, con asportazione di un lembo palpebrale per fornire l’effetto visivo di un occhio più aperto e rilassato, ma i trattamenti estetici odierni permettono di ottenere lo stesso identico risultato con molti più benefici e senza dover affrontare un’operazione.

Ma se gli occhi sono la parte del viso per prima soggetta alla comparsa delle rughe, anche il profilo dell’ovale subisce lo stesso rilassamento cutaneo.
Un altro trattamento effettuato nel centro di medicina estetica professionale è, ad esempio, l’Ultraformer ovvero un trattamento ad ultrasuoni focalizzato esclusivamente sulla zona del profilo mandibolare e sul collo.
Con gli anni, infatti, la pelle perde tonicità e turgore e tende a sopperire alla forza di gravità con lentezza inesorabile. Il graduale svuotamento del viso e la caduta verso il basso dei tessuti fa sì che l’invecchiamento sia nettamente visibile sul volto, il quale appare fiacco e segnato. Con il trattamento Ultraformer gli ultrasuoni vanno a stimolare in profondità tutti i tessuti di sostegno, quali piano muscolare, cute e grasso, determinando un visibile aumento di tonicità locale.
Il risultato è un effetto lifting sovrapponibile a quello chirurgico ma eseguito senza bisturi e senza tutti gli inconvenienti ad esso conseguenti. Accanto ad una ritrovata compattezza cutanea, l’ovale del viso si risolleva come se fossero stati usati del filler specifici, con il risultato di ottenere un profilo ringiovanito, tonico e fresco in poche sedute. Ma i risultati non sono limitati solo a brevi tempi post-trattamento, perché le cellule sottoposte agli effetti degli ultrasuoni continuano il processo di rigenerazione anche nei 2-3 mesi successivi, completando e migliorando l’estetica del volto.

Inoltre, rispetto alla chirurgia plastica, questi trattamenti di medicina estetica favoriscono una rigenerazione cellulare profonda ed una riattivazione dei tessuti, che permettono di ottenere non solo risultati più naturali e meno “plastificati”, ma anche dei giovamenti visibili mininvasivi che limitano al minimo lo stress fisico.
Se infatti si pensa che lo stress è uno dei principali fattori che interviene nella velocizzazione dell’invecchiamento cellulare, ben si può comprendere come questi trattamenti estetici del viso riescano a fornire risultati d’eccellenza, accanto ad un ridotto sforzo fisico da ripresa. Non va mai dimenticato, infatti, che un buon trattamento deve considerare anche il costo, in termini di stress del corpo.

Posted in: Comunicati | Tags: , , ,

Comments are closed.