Xilitolo e carie: l’unico dolcificante che ne previene la formazione

Ago 5, 2012 |

Lo xilitolo è uno zucchero naturale, appartenente alla famiglia dei polialcoli, che aiuta a prevenire la carie e a proteggere lo smalto dei denti, svolgendo una funzione inibitoria sullo Streptococcus mutans, il principale responsabile della carie.

I primi studi che ne hanno dimostrato l’efficacia sono stati condotti dal dottor Peter Milgrom della University of Washington a Seattle, su un campione di 94 bambini, dai nove ai quindici mesi, a cui sono stati somministrati 8 grammi al giorno di xilitolo. I risultati sono stati sorprendenti: una prevenzione fino al 70% della carie nella dentatura da latte, colpita frequentemente da questa patologia (nota come sindrome da biberon).

Ma anche in Italia sono state condotte importanti ricerche scientifiche in merito. Ad esempio dall’Università degli Studi di Milano, con il proprio Centro di Collaborazione OMS per l’Epidemiologia e l’Odontoiatria di Comunità, e dall’Istituto di Clinica Odontoiatrica dell’Università degli Studi di Sassari.

La ricerca, iniziata dalla Prof.ssa Strohmenger, Professore Ordinario all’Università degli Studi di Milano, è stata effettuata con lo scopo di valutare la concentrazione salivare dello Streptococcus mutans in bambini ad elevato rischio di carie, prima e dopo l’utilizzo quotidiano di chewing gum allo xilitolo, lungo un arco temporale di sei mesi. Si è trattato di un campione di 153 bambini tra i 7 e i 9 anni, della scuola primaria di Sassari, il cui rischio di carie è stato valutato con l’indice dmft/DMFT (decay-missing-filling tooth). Di questi, un gruppo di 72 soggetti ha preso quotidianamente un chewing gum allo xilitolo e un gruppo di 81 un altro chewing gum con lo stesso sapore e aspetto, ma dolcificato con maltitolo e sorbitolo. I risultati hanno dimostrato che lo xilitolo ha una reale efficacia di controllo della formazione della carie in bambini che ne presentano una particolare esposizione. L’assunzione quotidiana di questo dolcificante ha ridotto notevolmente le concentrazioni dello S.mutans, ed è possibile ipotizzare che se l’assunzione fosse avvenuta per un periodo più lungo, si sarebbe avuta un’ulteriore riduzione.

Inoltre lo xilitolo ha avuto effetti positivi anche sul pH della placca, riducendone l’acidità subito dopo l’assunzione e portandolo a valori neutri più rapidamente.

Anche le linee guida nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età evolutiva, promosse dal Ministero della Salute, consigliano di inserire lo xilitolo nell’alimentazione quotidiana, come passo necessario per la prevenzione della carie e la salute dei denti. Per questo è fondamentale un’adeguata informazione dei genitori, al fine di salvaguardare la salute dei denti dei bambini già a partire dall’età prescolare.

Lo xilitolo Greenthink è l’unico originale finlandese al 100%, estratto dal legno di betulla e sottoposto a dovuta certificazione, che garantisce una riduzione fino all’85% del rischio di carie, inibendo la formazione di placca e tartaro. Ha lo stesso sapore dello zucchero, ma un apporto calorico ridotto del 40%. Può essere utilizzato per la preparazione di dolci ma anche direttamente nelle bevande, senza rinunciare al loro gusto e sapore.

All’indirizzo http://greenthink.eu si possono ordinare facilmente le confezioni di xilitolo nelle quantità desiderate e vedersi arrivare i prodotti comodamente a casa.

Posted in: Comunicati | Tags:

Comments are closed.